Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

banner regionebanner metropoli

Calendario Eventi

Settembre 2017
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Prossimi eventi

Nessun evento

Finanza e Tributi

finanze tributiL'area tematica Finanze e Tributi consente ai contribuenti ed ai cittadini che hanno bisogno di informazioni di conoscere, le novità, le scadenze ed i dati occorrenti per il pagamento dei vari tributi comunali.

Edilizia e Urbanistica

edilizia urbanisticaL'Area Tematica Edilizia e Urbanistica fornisce informazioni in materia di edilizia privata, con particolare riferimento alle procedure da seguire, alla modulistica da compilare ed agli uffici cui rivolgersi per presentare progetti, richiedere certificati ecc.

Ragioneria e Ufficio Scuola

ufficio scuolaIn questa sezione alcune informazioni utili sulle strutture scolastiche presenti in Samone e relativi regolamenti e tariffe. E' disponibile anche la Modulistica per l'iscrizione alla Scuola Elementare e Materna. Clicca qui per accedere

Elenco Siti tematici

siti tematiciElenco Siti tematici: Art.54 del Dlgs. 7 marzo 2005 n.82 "Codice Amministrazione  Digitale"

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

TASI -  TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI

Art. 1 Legge 147 del 27.12.2014 – commi da 669 a 704.

La TASI è il nuovo tributo annuale sui servizi - l'acronimo sta per "Tributo sui Servizi Indivisibili"

E' istituito a  decorrere dal 1° gennaio 2014,  a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili prestati  dai Comuni.

L’applicazione del tributo per i servizi indivisibili è disciplinata dall’art. 1, commi 669 - 700 L. 147/2013 e successive modifiche ed integrazioni e segue le modalità applicative dell’Imposta municipale propria (IMU) sulla base della disciplina dettata dalle relative norme di legge e regolamentari.Per servizi indivisibili comunali s'intendono, in linea generale, i servizi, prestazioni, attività, opere, forniti dai comuni alla collettività per i quali non è attivo alcun tributo o tariffa, secondo le seguenti definizioni :

  • - Servizi generali, prestazioni, attività, opere la cui utilità ricade omogeneamente su tutta la collettività del comune;
  • - Servizi dei quali ne beneficia l’intera collettività, ma di cui non si può quantificare il maggiore o minore beneficio tra un cittadino ed un altro e per i quali non è pertanto possibile effettuare una suddivisione in base all’effettiva percentuale di utilizzo individuale;
  • - Servizi a tutti i cittadini, ma di cui non si può quantificare il maggiore o minore beneficio tra un cittadino ed un altro, non ricompresi pertanto nei servizi a domanda individuale.

Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ad esclusione dell'abitazione principale e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.
La base imponibile di questo tributo è la stessa dell'IMU (cioè valore catastale per i fabbricati e valore venale per i terreni edificabili)

SOGGETTI PASSIVI

La TASI è dovuta da chiunque possieda, a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie, o detenga a qualsiasi titolo, fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili. In caso di pluralità di possessori o detentori essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

 

La TASI è a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, escluse le unità immobiliari destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall'utilizzatore e dal suo nucleo familiare, come definite ai sensi dell'imposta municipale propria di cui all'art. 13 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1,A/8,A/9.

 

Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sulla stessa, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. In tale ipotesi l’occupante sarà tenuto al versamento della TASI nella misura del 20% mentre il titolare del diritto reale sull’immobile della restante quota del tributo. Tale percentuale, che deve essere compresa fra il 10 e il 30% ai sensi del comma 681, art. 1, della Legge n. 147/2013, può essere modificata annualmente con deliberazione del Consiglio Comunale. In caso di una pluralità di titolari di diritti reali sull’immobile o di detentori, sorgono due distinte obbligazioni tributarie, una
in capo ai primi ed una in capo ai secondi, ciascuna al suo interno di natura solidale.
Nel caso di detenzione temporanea degli immobili soggetti al tributo di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali a titolo di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o superficie. Per l’individuazione di tale fattispecie si fa riferimento alla durata del rapporto.

Nel caso in cui l’immobile soggetto al tributo sia oggetto di locazione finanziaria, la TASI è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto. Per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna.
Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento della TASI dovuta per i locali e le aree scoperte di uso comune e per i locali e le aree in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronto di quest’ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.

 

2017: il versamento della prima rata, pari al 50% dell'imposta annuale, è eseguito sulla base delle aliquote e detrazioni deliberate dal Comune per l'anno precedente (delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 13/04/2016). Il Consiglio Comunale con delibera n. 4 del 21.02.2017 ha confermato per l'anno 2017 le aliquote così come stabilite dal Consiglio Comunale per l'anno 2016.

 

Termini e modalità di pagamento


Il pagamento dell'imposta va effettuato in auto-liquidazione da parte del contribuente utilizzando il modello unificato di pagamento F24 e utilizzando i seguenti codici tributo:

 

 

DESCRIZIONE   TRIBUTO

CODICE   TRIBUTO

TASI –   tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative   pertinenze – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e s.m.

3958

TASI –   tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale –   art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e s.m.

3959

TASI –   tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili – art. 1, c. 639,   L. n. 147/2013 e s.m.

3960

TASI –   tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati – art. 1, c. 639, L.   n. 147/2013 e s.m.

3961

Il termine ultimo per il pagamento dell‘acconto TASI è il  16 giugno 2017

Il termine ultimo per il pagamento del saldo TASI è il  16 dicembre 2017

L’importo complessivo del tributo annuo dovuto da versare è arrotondato all’euro superiore o inferiore a seconda che le cifre decimali siano superiori o inferiori/pari a 49 centesimi, in base a quanto previsto dal comma 166, art. 1, della L. 296/2006. L’arrotondamento, nel caso di impiego del modello F24, deve essere operato per ogni codice tributo.
Il contribuente non è tenuto al versamento del tributo qualora l’importo annuale dovuto sia inferiore ad € 10,00.

 

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il Regolamento ICU (modificato con delibera di Consiglio Comunale n.4 del 13/04/2016) o rivolgersi all'ufficio tributi del Comune negli orari previsti.

Allegati:
Scarica questo file (CC-2016-00011TASI.pdf)CC-2016-00011TASI.pdf[ ]48 kB
Scarica questo file (CC-2017-00004.pdf)CC-2017-00004.pdf[ ]48 kB